Castello Mirabell

Una storia travagliata



Come accade spesso nella storia di Salisburgo anche il committente del castello Mirabell era un dignitario ecclesiastico e come arcivescovo era capo politico dell'arcivescovato di Salisburgo a quei tempi molto ricco. Il principe arcivescovo Wolf Dietrich von Raitenau fece edificare nel 1606 un castello fuori dalle mura della città per Salome Alt, figlia di un cittadino importante di Salisburgo, castello che fu chiamato "Altenau“.

Salome Alt, figlia dell’importante commerciante e assessore Wilhelm il vecchio, fu il grande amore di Wolf Dietrich. Il suo nome attuale „Mirabell“ fu dato al castello dal successore di Wolf Dietrichs, Markus Sittikus (1612 - 1619). Il principe arcivescovo Franz Anton Fürst von Harrach fece ristrutturare dal 1721 al 1727 dal famoso capomastro barocco Lukas von Hildebrandt il castello Mirabell e lo riunì in una costruzione chiusa. Oggi la sua attuale figura più sobria gli è stata data da Peter de Nobile, architetto di corte e direttore della Scuola di Architettura di Vienna.

L’antica sala per le feste del principe arcivescovo, la sala in marmo, è considerata oggi una delle sale per matrimoni più belle al mondo. Nel corso della sua lunga storia il castello Mirabell ha sempre ospitato personalità importanti. Attualmente è sede del palazzo degli uffici del sindaco e del consiglio comunale di Salisburgo.

ulteriori informazioni:

Mirabell - Stadt Salzburg


MOZART TALER

•vom 23. Jänner bis 4. Februar 2019

•3 Nächte im Doppelzimmer inkl Frühstücksbuffet

•48 Stunden Salzburg Card auf den Spuren von "Wolferl"

•inkl. Mozart Naschereien

•Stadtplan und Programm zur Mozartwoche

•Euro 199,-- pro Person